Corporate News

Dalla ferrovia alla strada

Know how, tecnologie, organizzazione e qualificazione: il modello d’impresa modernamente “road&rail” della Baraldini Quirino 

Marketing VISIONJ

Dallo sviluppo di un know how ferroviario unico a un ruolo da protagonista anche nel campo stradale. È il viaggio, che parte da molto lontano, della Baraldini Quirino SpA, impresa con sede a Mirandola (Modena) che porta il nome del suo fondatore e oggi conta oltre 100 unità tra dipendenti e collaboratori. Tra le pietre miliari della sua storia, un progetto di crescita nella qualità, oltre che nella quantità, che ha accompagnato la nascita del sistema di qualificazione ferroviaria del primo decennio Duemila.

Da questa visione – subito attuata – alle grandi realizzazioni nel “rail” il passo è stato decisamente breve, con il conseguente riempirsi della “bacheca aziendale” di numerosi fiori all’occhiello tra cui, per citarne uno particolarmente significativo, la bretella di interconnessione della linea Bologna-Padova, Lotto 13 dell’Alta Velocità.

Opere per il territorio

Restando nell’ambito delle grandi opere, non possiamo quindi non citare altri due interventi chiave: la Variante alla SP 65 a Rastignano e l’interramento della linea ferroviaria Ferrara-Rimini. La prima è una complessa opera stradale riguardante il primo tratto del cosiddetto Nodo di Rastignano, nella periferia Sud-Est di Bologna, aperto al traffico nel 2019. La seconda, invece, in corso, è un’opera molto attesa dal territorio e consiste nell’interramento di un tratto di linea ferroviaria tra la stazione di Ferrara e Rimini, con soppressione di tutti i passaggi a livello.

Con queste due ultime citazioni ci muoviamo in un contesto esecutivo che già integra ferroviario e stradale, un ambito in cui le imprese storicamente ferroviarie come Baraldini hanno iniziato a coltivare nella stagione immediatamente successiva al crollo del viadotto sul Polcevera, mettendo in campo mezzi e competenza tecnica.

Divisione infrastrutture viarie

Oggi Baraldini conta su una divisione interamente dedicata alle infrastrutture viarie e ha assunto il ruolo di protagonista, per esempio, negli appalti riguardanti la manutenzione di gallerie stradali. Per quanto riguarda l’organizzazione delle attività, dalla gara al cantiere, anche in ambito stradale Baraldini segue una regola ben precisa: evitare i subappalti tenendo direttamente in mano le chiavi dell’opera, ovvero recitando il ruolo di mandataria o in ogni caso di cabina di regia: “Abbiamo le capacità finanziarie e tecniche – spiega Massimo Baraldini, con la sorella Carla alla guida dell’azienda – e sappiamo bene cosa vuol dire lavorare con altre imprese, ragion per cui ci vogliamo assumere la responsabilità del percorso che porterà al compimento dell’opera, secondo un approccio votato alla massima sicurezza e qualità esecutiva”.

Manutenzioni e nuove opere

Anche nel settore stradale, Baraldini è impegnata sia nella riqualificazione del patrimonio infrastrutturale esistente, sia nella realizzazione di nuove opere. Sul primo fronte, ecco una serie di accordi quadro stipulati con Autostrade per l’Italia per la manutenzione di gallerie in Liguria, Toscana, Friuli Venezia-Giulia. Tra gli altri interventi viari sempre pro ASPI, segnaliamo quindi anche un importante appalto riguardante la sostituzione di barriere acustiche e di sicurezza, comprese le relative opere civili (dagli arginelli ai cordoli). Se n’è parlato proprio a #VisioneSicurezza Monza 2021.

Passando infine alle nuove opere, un grande cantiere del prossimo futuro sarà senz’altro il primo stralcio della Variante di Casalecchio di Reno, committente Anas. L’intervento rientra nel progetto denominato “Nodo Ferrostradale di Casalecchio di Reno”, che comprende la realizzazione di una variante integrata (ferroviaria e stradale) finalizzata al completamento infrastrutturale del corridoio appenninico della valle del Reno. Lo Stralcio Nord, questo il nome dell’appalto, prevede circa tre anni di lavori che porteranno alla realizzazione di un’asta stradale in variante alla SS 64 Porrettana, lunga circa 2,1 km a due corsie per senso di marcia.

Visita il sito web della Costruzioni Edili Baraldini Quirino SpA

VJVIDEO

Guarda il video Costruzioni Edili Baraldini Quirino  proiettato nel corso di #VisioneSicurezza Monza 2021 sul nostro canale YouTube.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter