Vision History

Riviste storiche del Touring Club Italiano

Una biblioteca digitale di eccezionale interesse. Per immergersi in usi, costumi e tecniche italiane e internazionali. Tutto a portata di mouse 

Redazione VISION

Più che un articolo, queste righe vogliono essere, semplicemente, un invito alla consultazione, alla lettura e naturalmente alla scoperta. Ovvero a compiere un viaggio in una biblioteca digitale che contiene a sua volta viaggi, vie, percorsi, rotte, origini e destinazioni. Stiamo parlando del progetto BDL, Biblioteca Digitale Lombarda, e , in particolare delle Riviste Storiche del Touring Club Italiano, le trovate tutte cliccando qui.

Del ruolo del TCI, nella nostra storia infrastrutturale, ha scritto tra gli altri Adriano Agnati in un articolo comparso sul raro volume “Le autostrade della prima generazione” realizzato anni fa dalla concessionaria Milano Serravalle-Milano Tangenziali e da cui abbiamo tratto le immagini a corredo di questo contenuto (in alto, l’inaugurazione della Torino-Milano, 25 ottobre 1932, qui sotto il laboratorio dell’Istituto Sperimentale Stradale TCI). A partire dalla promozione della prima autostrada del mondo, la Milano-Laghi “firmata” da Piero Puricelli e proseguendo con il varo, pochi anni prima dell’inaugurazione della medesima, dell’Istituto Sperimentale Stradale.

Quindi le riviste: “Le Vie d’Italia“, per conoscere, viaggiare e sognare, poi “Le Strade“, dedicate alla promozione di reti viarie a misura di automobile (quando ancora la facevano da padroni carri e cavalli e l’auto era anche un termine maschile), e tante altre ancora.

Venghino signori, la Biblioteca Digitale è sempre aperta.

Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter